Nasce hOLDer, un progetto a supporto delle persone con demenza

Lo sai che nei paesi occidentali circa l’8% della popolazione con più di 65 anni ha una demenza come l’Alzheimer? Oggi in Italia circa un milione di persone vive questa condizione. Per questo è importante favorire nuovi processi di inclusione attraverso soluzioni e servizi innovativi che rispondano realmente ai bisogni di cura delle persone con demenza e di supporto per i loro familiari.

È da questa esigenza che nasce hOLDer, il progetto che ha come obiettivo lo sviluppo di supporti digitali mirati a promuovere la riabilitazione cognitiva e favorire una continuità terapeutico-riabilitativa a casa, con l’aiuto della tecnologia. Il nostro progetto nasce nella periferia di Napoli da un gruppo di giovani professionisti della psicologia e della riabilitazione, con il sostegno del Comune di Napoli.

Gli obiettivi del progetto

L’obiettivo del progetto è di offrire alle persone con demenza, che hanno bisogni comunicativi complessi e deficit cognitivi più o meno gravi, la possibilità di integrare le terapie a cui già si sottopongono con strumenti digitali, come APP e software facilmente utilizzabili, che comprendono dei trial di stimolazione cognitiva. Il progetto inoltre si propone di offrire, oltre al sostegno terapeutico, anche un supporto emotivo per favorire il benessere psicofisico sia delle persone con demenza che dei loro caregiver e familiari, seguiti dal programma di riabilitazione.

I nostri servizi

Riabilitazione
psicosociale

Supporto ai caregiver
e familiari

Programmi
di formazione

App e software a servizio dei familiari

La novità introdotta da hOLDer è lo sviluppo di App e software a servizio dei caregiver in cui saranno raccolte attività ed esercizi cognitivi da proporre ai loro familiari con demenza, utili ad integrare le terapie svolte dagli operatori.

Chi può utilizzare l’App

Familiari
a casa

Operatori di stimolazione
cognitiva

Quali attività si possono trovare al suo interno?

Esercizi cognitivi utili a rafforzare memoria, attenzione, orientamento spazio-temporale e tutte le aree cognitive deteriorate dalla demenza.

Migliorare la qualità di vita delle persone con demenza oggi è possibile: è un lavoro di squadra tra famiglie e professionisti che inizia da qui!

SCARICA L’APP